Opere NFT in Trentino-Alto Adige?

Per quanto riguarda i NFT, anche il Trentino Alto Adige è entrato nel mondo con una serie di opere e token “made in Trentino”.

Secondo Lisa Trockner, direttrice del SKB, Südtiroler Künstlerbund.

“il mondo degli NFT è un mondo parallelo, che si sta sviluppando e credo che diventerà sempre più parte della nostra realtà. anche se molti collezionisti fanno fatica, per loro è difficile accettare di pagare un prezzo per qualcosa di intangibile, che non puoi toccare – mentre le generazioni più giovani sono più aperte. E comunque questo è il futuro, basti pensare che una galleria come König ha una curatrice dedicata solo agli NFT ed hanno fatto anche delle mostre interamente virtuali”.

Per un/una giovane artista agli inizi, la possibilità di realizzare le proprie opere in una dimensione digitale risolve diversi problemi, a cominciare dalla necessità di avere un atelier, con i relativi costi di affitto, fino all’acquisto dei materiali.

Gli artisti e le artiste che in Trentino-Alto Adige si confrontano con questa tecnologia però, si contano sulle dita di una mano.

Un esempio è Arianne Streitberger giovane artista, laureata alla Facoltà di Design e Arti dell’Università di Bolzano, che dipinge le sue opere su Ipad e le vende come NFT su Opensea, una delle principali piattaforme del settore.

“Per me l’iPad è come una grande tela che porto sempre con me, mi dà un senso di grande libertà” ci dice Streitberger. 

Trentino

Grazie ai NFT Streitberger ha così realizzato anche dipinti di grandi dimensioni – di 2 metri e oltre

“anche se sicuramente questa dimensione parallela sarà parte del nostro futuro, l’esperienza con colori e pennello davanti alla tela è un’altra cosa, è molto più intensa”.

Un altro artista che ha abbracciato questa nuova tecnologia si chiama Lukas Mayr che sembra invece essere riuscito a conciliare perfettamente la dimensione fisica e l’universo digitale.

Ovviamente anche lui è presente e vende regolarmente le sue opere NFT sulla piattaforma Opensea.

Mayr è uno sculture e ha studiato l’intaglio del legno in Val Gardena.

Il giovane artista declina quindi una tecnica tradizionale con un approccio totalmente innovativo.

Ma Mayr ci confessa di “amare gli estremi”: crea sculture enormi e pesanti anche diverse tonnellate, in legno, o cemento, che modella con le sue mani e che poi traspone nell’ineffabile dimensione digitale.

Le sculture si ispirano alle forme primordiali della Venere di Willendorf e intendono lanciare un messaggio di speranza, far germinare positività, attraverso vie innovative.

Mayr racconta che nel processo creativo il fisico ed il digitale non sono due mondi rigidamente separati, ma i terreni su cui germina e scorre il flusso della sua energia creativa:

“Dopo aver lavorato le sculture a mano, le passo in uno scanner 3D e creo un gemello della scultura tridimensionale. Insieme all’architetto Matthias Ausserer, con cui collaboro, modifico ulteriormente questa scultura gemella, che diventa un NFT: insomma, nel digitale porto avanti l’idea, l’ispirazione che ha guidato l’opera d’arte iniziale”.

Ci racconta Mayr.

“in realtà, proprio in un momento in cui si sta diffondendo l’intelligenza artificiale, per chi crea contenuti l’NFT sarà l’unico modo per dimostrare chi è il creatore dell’opera. Certo chiunque può scattare una foto mia scultura e diffonderla, ma solo io risulterò come l’autore, colui che l’ha originata”.

Anche se il giovane scultore riesce a vendere le sue opere come NFT (nel 2022 una singola scultura è arrivata a 10.000 Euro) ammette che le vendite di sculture “reali” sono molte di più.

“perché molti ancora non lo capiscono e servono ancora dei passaggi mentali. Credo che la difficoltà sia nel fatto che per entrare in questo mondo occorre essere ancora esperti, non è alla portata di tutti. Ma se le grandi ditte inizieranno a integrarlo nella quotidianità, come WhatsApp, la diffusione sarà velocissima”.

Trentino

Source: altoadigeinnovazione.it

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page