Regista di Netflix investe in Dogecoin, guadagna 27 milioni e viene accusato di truffa

Carl Erik Rinsch, ha debuttato nella regia cinematografica avviene nel 2013 con il film 47 Ronin, famosissima pellicola con protagonista Keanu Reeves distribuita da Universal Pictures

Il regista ha scommesso parte del budget di 55 milioni di dollari ricevuto da Netflix per la realizzazione della serie fantascientifica “Conquest” su azioni, Dogecoin e vita di lusso.

Rinsch, nel 2018, aveva inizialmente ottenuto circa 44 milioni di dollari per la sua serie, e nonostante non abbia rispettato i tempi prestabiliti, ha chiesto comunque a Netflix altri 11 milioni di dollari per continuare a sostenere la produzione.

Una volta ricevuto l’ulteriore finanziamento, Rinsch ha preso una strada non convenzionale con i fondi extra. Invece di investire nella serie, ha usato 11 milioni di dollari del round di finanziamento 2020 di Netflix per avventurarsi nel mercato azionario e non solo, come riporta il New York Times.

Netflix

Secondo le indagini, Rinsch ha utilizzato i fondi sottratti per acquistare Dogecoin sulla piattaforma di scambio Kraken nel 2020. In quel periodo, il prezzo della criptovaluta era in forte rialzo, e Rinsch è riuscito a guadagnare circa 27 milioni di dollari.

Netflix ha scoperto l’appropriazione indebita nel 2022, e ha licenziato Rinsch. Attualmente il regista è stato denunciato alla polizia, e rischia una pena fino ad un massimo di 20 anni di carcere.

Source: decripto.org, cryptonews.com, punto-informatico.it

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page