OpenSea è aperto a trattative di vendita?

OpenSea, il mercato dei token non fungibili (NFT), sarebbe aperto a offerte di acquisizione, secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato Devin Finzer. L’azienda, un tempo valutata oltre 13 miliardi di dollari, ha dovuto affrontare delle difficoltà per giustificare la sua valutazione sulla scia del crollo del mercato dei NFT. Finzer ha rivelato che OpenSea ha ricevuto interesse per un’acquisizione, ma i dettagli, come la tempistica e la parte interessata, rimangono riservati. Finzer ha sottolineato di avere un “approccio aperto” alle partnership e alle acquisizioni, affermando che: “se arriva la partnership giusta, allora è qualcosa che dovremmo certamente prendere in considerazione”.

Nonostante sia un operatore dominante, con una quota di mercato di circa il 90% al suo apice, OpenSea ha subito un calo significativo del volume di scambi mensili, crollando da gennaio 2022 a 171 milioni di dollari. La piattaforma NFT rivale Blur, lanciata nel 2022, ha superato OpenSea per volume di trading giornaliero con 18 milioni di dollari, circa cinque volte superiore. Finzer ha riconosciuto il successo di Blur, ma ha sottolineato le preoccupazioni relative al suo approccio legale e normativo.

Finzer ha anche rivelato di aver discusso con dirigenti di marchi di lusso per progetti NFT su misura, segnalando una maggiore consapevolezza e sofisticazione del mercato.

Opensea

A novembre OpenSea ha affrontato una significativa ristrutturazione organizzativa che ha comportato il licenziamento di metà della sua forza lavoro. Finzer ha chiarito che la ristrutturazione mirava a creare un team più agile e snello, piuttosto che essere guidata da pressioni finanziarie.

Nonostante le voci sull’interesse di OpenSea per un’offerta pubblica iniziale (IPO), Finzer ha mantenuto il riserbo. 

Source: cryptonomist.ch, dlnews.com

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page