Nuovo brano inedito di David Bowie sotto forma di NFT

Una versione inedita di “Let’s Dance” di David Bowie è stata presentata come parte di una collezione in edizione limitata di token non fungibili (NFT).

Gala Music, una filiale della startup Web3 Gala Games, ha unito le forze con Larry Dvoskin, produttore musicale, e con l’editore Warner Chappell Music, per presentare una versione inedita del brano Let’s Dance” di David Bowie del 1983 come parte di una collezione NFT in edizione limitata.

Il 14 Aprile, a quattro decenni dalla prima uscita di “Let’s Dance”Gala Music ha in programma il lancio di 3.003 NFT ispirati a Bowie. Ogni NFT garantirà al suo proprietario l’accesso esclusivo a una versione inedita della canzone, che Dvoskin ha co-prodotto con Bowie nel 2002.

David Bowie

Gli NFT saranno disponibili per l’acquisto sulla base della formula “pay-what-you-wish” e i profitti iniziali saranno destinati al supporto di MusiCares, un ente di beneficenza che offre servizi medici e sociali agli operatori dell’industria musicale.

Non è la prima volta che si utilizza la blockchain per un progetto marchiato David Bowie, il debutto di “Bowie On The Blockchain” era previsto per il 13 settembre 2022 su Opensea.

A creare il progetto “Bowie on the Blockchain” sono stati coloro che hanno in gestione l’eredità dell’Uomo che cadde sulla Terra, la realtà We Love the Arts attiva sul fronte Web3.

Tutti i proventi raccolti dalla vendita sono stati devoluti in beneficenza a Bowie Estate, la quale ha devoluto il denaro all’organizzazione umanitaria CARE, per la quale, la vedova di David Bowie, Iman, funge da Global Advocate.

Il secondo tentativo sarà invece gestito da Warner Chappell Music, la sussidiaria di Warner Music Group che ha acquistato il catalogo musicale di Bowie lo scorso anno per 250 milioni di dollari. L’accordo con Dvoskin segue la partnership con l’incubatore Web3 Defient, proprio per spingere il Web3 nel settore musicale.

Un settore su cui Warner sembra puntare, anche in ragione del fatto che, nel bel mezzo di un licenziamento su larga scala, Warner Music Group ha dichiarato di voler risparmiare proprio i dipendenti coinvolti nelle iniziative Web3 e AI, “prospettive tecnologiche centrali per il futuro dell’azienda”.

David Bowie

Source: thecryptogateway.it, cointelegraph.com

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page