Logan Paul: Ma il piano per il rimborso degli utenti di CryptoZoo che fine ha fatto?

Vi ricordate la vicenda iniziata nel 2021 di Logan Paul e del suo CryptoZoo?

A quanto pare non ci sono tantissimi sviluppi nonostante le promesse fatte.

Clicca qui per leggere gli articoli precedenti e scoprire la storia fin dall’ inizio.

Dopo l’indagine di  Stephen “Coffeezilla” Findeisen  si è svolta un’azione legale collettiva nel febbraio 2023, in cui si afferma che Paul e il suo team hanno ingannato con un “Rug Pull” gli acquirenti di CryptoZoo.

Logan Paul

Una delle promesse non mantenute dallo youtuber era riguardo al suo token ZOO insieme al suo manager Jeffrey Levin.

I due affermavano che avrebbero bruciato i loro token ZOO, inviandoli ad uno Smart Contract, in modo che fossero distrutti e nessuno dei due potesse trarre profitto dai propri token.

Tuttavia, nell’ambito di un’indagine effettuata da “Coffezilla”, sembra che il processo di bruciatura dei token ZOO non sia avvenuto come promesso. Attualmente, è stato identificato un portafoglio del gioco che sembra essere di proprietà dei diretti interessati, anche se inattivo dal marzo 2022.

Questa scoperta solleva delle interrogazioni sulla mancata esecuzione della promessa di bruciare i token ZOO. Poiché il portafoglio identificato risulta inattivo da diversi mesi, è probabile che la promessa non sia stata mantenuta.

I dati di BSC Scan confermano che non sono stati registrati brucianti significativi di token ZOO negli ultimi sei mesi, nonostante siano stati effettuati diversi burn da altri wallet. Al momento, non è chiaro a chi appartengano i vari wallet coinvolti, ma il wallet associato al gioco CryptoZoo sembra detenere il 70% dell’offerta totale di token ZOO.

Tra gli altri wallet presenti nella top 10 per la percentuale totale di offerta, nessuno sembra aver eseguito il burn dei token ZOO. In effetti, due di questi wallet hanno addirittura ricevuto ulteriori token, con un controvalore di 15.000 dollari ciascuno.

Queste informazioni sollevano interrogativi riguardo al coinvolgimento dei vari wallet nella questione dei token ZOO e alla mancata esecuzione del burn. La ricezione di ulteriori token da parte di alcuni wallet, anziché il loro bruciamento, genera ulteriori domande sulle intenzioni di coloro che gestiscono tali wallet.

Un’altra dichiarazione rilasciata dallo YouTuber riguardava il suo impegno a rimborsare gli acquirenti del suo progetto di gioco NFT con una somma di 1,8 milioni di dollari.

Questa è una seconda promessa che finora non è stata mantenuta e avrebbe dovuto beneficiare i titolari dei NFT Base Egg o Base Animal, acquistati al prezzo di 0,1 ETH ciascuno, equivalente a circa 179 dollari di oggi.

Tuttavia, sembra che le “truffe di Logan Paul” abbiano coinvolto anche il suo stesso team.

Zach Kelling, l’ingegnere di CryptoZoo e primo CTO, avrebbe rivelato di essere in attesa da gennaio di ricevere oltre un milione di dollari in compensazione per il suo lavoro. Ha dichiarato di aver completato il progetto con un team di 45 ingegneri.

Staremo a vedere se finalmente Logan Paul deciderà di portare a termine le sue promesse.

cryptonomist.ch

Source: cryptonomist.ch

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page