Logan Paul: CryptoZoo affronta un’azione legale collettiva dal tribunale federale del Texas

Logan Paul ed il suo progetto NFT CryptoZoo, sono stati accusati di essere coinvolti in un “Rug pull” in una nuova azione legale collettiva portata avanti da un Tribunale Federale del Texas.

L’azione collettiva è stata intentata in un tribunale federale del Texas da un agente di polizia che ha acquistato la valuta digitale da CryptoZoo, sostenendo che la società e i suoi dirigenti, tra cui Logan Paul, gestiva uno schema illegale di “rug pull” in cui attiravano i clienti ad acquistare token per un gioco che non hanno mai avuto la possibilità di provare.

Per leggere gli articoli precedenti di questa storia clicca qui.

Logan Paul

Il “rug pull” è un tipo di truffa che si verifica nel contesto delle transazioni di finanza decentralizzata (DeFi).
In un “rug pull”, i creatori di un progetto DeFi, di solito un token , ritirano improvvisamente tutta la liquidità o le attività dal progetto, lasciando gli investitori o gli utenti con attività prive di valore o notevolmente svalutate. Questa azione viene di solito compiuta dai creatori intenzionalmente, facendo crollare il prezzo del token o dell’asset, con conseguenti ingenti perdite per gli investitori che si erano fidati del progetto.

I “rug pull” si verificano in genere in progetti di DeFi più piccoli e meno consolidati, dove gli sviluppatori hanno il controllo sulla liquidità del progetto e non sono trasparenti sulle loro intenzioni.

Possono essere molto difficili da individuare, come nel caso di Logan Paul (essendo un personaggio pubblico non è usuale come comportamento rispetto ad altre persone del suo calibro).

Ecco perchè fare ricerche approfondite sul team prima di investire in un progetto di DeFi a volte non basta per questo tipo di truffe.

L’azione collettiva accusa CryptoZoo e i suoi addetti ai lavori di violare le leggi federali e statali, tra cui il Securities Act del 1933, il Texas Securities Act e il Texas Deceptive Trade Practices Act. L’attore cerca di rappresentare una classe di tutte le persone che hanno acquistato token CryptoZoo e di recuperare danni, restituzione e provvedimenti ingiuntivi.

La causa nomina anche Logan Paul come imputato, sostenendo di aver utilizzato le sue piattaforme online per promuovere i prodotti di CryptoZoo a consumatori che non hanno familiarità con i prodotti di valuta digitale, portando decine di migliaia di persone ad acquistare tali prodotti.

L’azione legale collettiva afferma che Paul era un co-fondatore e comproprietario di CryptoZoo e che ha ricevuto un’ampia quota dei proventi dalle vendite di token.

Il deposito ha poi affermato che all’insaputa dei clienti, il gioco non funzionava o non è mai esistito, e gli imputati hanno manipolato a proprio vantaggio il mercato della valuta digitale per i token dello zoo.  Inoltre, il deposito ha affermato che subito dopo aver completato la vendita di tutti i loro NFT, gli imputati hanno poi trasferito il denaro ai portafogli controllati dagli imputati.

Attualmente CryptoZoo e Logan Paul devono ancora rispondere alla class action.

Source: cryptonomist.ch, legalscoops.com

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page