La fiera WopArt, dall’arte tradizionale agli Nft

Dal 23 al 25 Settembre, al Centro Esposizioni di Lugano si tiene la settima edizione di WopArt (Work on Paper Fair), fiera dedicata alle opere d’arte tradizionali che però, da quest’anno, volge uno sguardo all’arte digitale.

Quest’anno al WopArt il tema sarà:

“Gli altri, La carta e il suo specchio Nft”

i una nota degli organizzatori si legge:

“Si pone la domanda sul senso e le differenze tra la carta e il digitale, Quest’ultimo guadagna infatti sempre più terreno e sarà probabilmente destinato in futuro a veicolare la contemporaneità”.

 

Saranno oltre 50 le gallerie e fondazioni presenti alla fiera, tra cui la Galleria Frediano Farsetti di Milano, Fallani Venezia e la Mojdeh Art Gallery di Teheran.

I visitatori, oltre ad ammirare le opere, potranno anche acquistarle.

Inoltre la fiera ospiterà:

  • la Fondazione Hermann Hesse di Montagnola con una performance ispirata al noto romanzo di Hesse “Siddharta” (1922).
  • Il Museo delle Culture di Lugano (MUSEC) espone alla fiera una selezione di disegni di bambini della Papua Nuova Guinea, raccolti dall’artista Dadi Wirz all’inizio degli anni ’50 e parte della mostra “L’infanzia nel segno” al MUSEC.
  •  “Am I Human?” di Luca Maria Gambardella, “dedicata al concetto di interazione tra uomo e macchina durante la quale saranno prodotti in tempo reale dei ritratti su carta dei visitatori”, indica la nota.

source: tvsvizzera.it

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page