Il Governo blocca la vendita NFT delle Opere degli Uffizi di Firenze

In Italia, il governo ha deciso di bloccare le vendite dei capolavori NFT dei suoi principali musei, tra cui gli Uffizi di Firenze. Pare che la polemica sia scoppiata dopo che L’ NFT dell’opera Doni Tondo di Michelangelo è stato venduto per 240.000€, di cui 70.000€ sono andati alla Galleria degli Uffizi di Firenze. 

NFT Uffizi

Pare che il problema vero e proprio siano i termini del contratt del caso del Doni Tondo NFT: 

su una vendita totale di 240.000€, sottraendo i 100.000€ spesi per “costi di produzione”, i restanti 140.000€ sono stati divisi a metà tra la società Cinello e gli Uffizi, come da contratto tra le parti.

Per non parlare della polemica causata dal fatto che le opere dei più grandi musei italiani siano messe in “vendita” come NFT. 

Nello specifico, Massimo Osanna, direttore generale dei musei italiani, avrebbe dichiarato:

“Trattandosi di una materia complessa e non regolamentata, il Ministero ha chiesto temporaneamente alle proprie istituzioni [musei e siti archeologici] di astenersi dal sottoscrivere contratti relativi agli NFT. L’intenzione di fondo è quella di evitare contratti non equi”.

NFT Uffizi

Source: cryptonomist.ch

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page