Il 30% delle imprese investe in NFT e Metaverso

Investimento

Il 30% delle aziende Italiane ed estere ha già effettuato un investimento o intende investire nell’adozione delle principali tecnologie emergenti mentre il 25% intende farlo nel corso del 2023.

Oltre il 40% delle aziende italiane ed estere intervistate ritiene che il tasso di crescita medio dei ricavi nel metaverso nei prossimi 10 anni sarà superiore al 40%.

È quanto emerge dal report “Web 3.0: Metaverso e NFT”, realizzato da EY, in collaborazione con il Centro di Ricerca in Strategic Change di Luiss Guido Carli, e presentato oggi nel corso dell’evento “Web 3.0 opportunità e sfide di un contesto in rapida evoluzione”, svoltosi a Roma e ospitato dal Centro Ricerche Enrico Fermi alla presenza di rappresentanti del mondo istituzionale, accademico e delle imprese.

Investimento

Dall’indagine realizzata intervistando oltre 100 Ceo e top manager di alcune delle più importanti aziende italiane e estere emerge il notevole potenziale del Web 3.0 nel modellare i futuri modelli di business delle imprese, ma anche la necessità di una regolamentazione più organica per far sì che possano coglierne appieno le opportunità.

Tuttavia, la propensione più diffusa è investire con cautela: solo il 28% degli intervistati intende investire più del 15% del budget nella sperimentazione di nuove soluzioni nel metaverso ed il 19% prevede di investire più di 200 mila euro nel corso del 2023 per avviare nuove progettualità e adottare nuove soluzioni nel metaverso.

Dall’indagine è inoltre emerso il notevole potenziale del Web 3.0 nel modellare i futuri business model delle imprese, che nascono dalla creazione e la vendita di asset digitali e da collezione, case ed edifici digitali ed esperienze virtuali. I principali ambiti di applicazione sui quali si intende investire sono la customer experience, che consiste nel garantire esperienze multisensoriali attraverso la creazione di luoghi virtuali completamente immersivi, la formazione 4.0 intesa come apprendimento e sviluppo delle competenze nel Metaverso, il metaverse marketing per aumentare la visibilità e rafforzare l’immagine del brand e il New way of working ovvero abilitare un nuovo modo di lavorare attraverso l’organizzazione di incontri virtuali nel metaverso per una maggiore inclusività.

Soltanto il 17% dei rispondenti ritiene che i governi si stiano muovendo adeguatamente rispetto alla regolamentazione del metaverso, mentre il 64% ritiene che l’attuale regolamentazione del mercato non sia sufficiente.

Il 64% degli intervistati ritiene che i governi dovrebbero ulteriormente regolamentare il mercato, in quanto la normativa vigente non risulta essere completamente adeguata a rispondere ai diversi scenari abilitati dal Web 3.0.

Per leggere il report completo: scaricalo qui

Investimento

Source: ey.com, ansa.it, corrierecomunicazioni.it

Investimento

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page