Crypto.com ottiene la prestigiosa licenza di istituto di moneta elettronica nel Regno Unito

Crypto.com, una delle principali piattaforme di criptovalute al mondo, ha annunciato di aver ricevuto l’autorizzazione dalla Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito come istituto di moneta elettronica (EMI).

Recentemente invece, la competitor Binance aveva provato ad ottenere la stessa cosa, ma per vari motivi che potrete trovare cliccando qui, non solo non era riuscito ad ottenerla ma l’exchange è stato addirittura costretto a sospendere l’iscrizione di nuovi utenti nel U.K.

Crypto.com

L’autorizzazione EMI consente a Crypto.com di fornire una gamma più ampia di servizi finanziari nel Regno Unito, tra cui:

  • Emissione di carte di debito e credito con logo Visa o Mastercard
  • Depositi e prelievi di denaro fiat
  • Pagamenti online e in negozio

L’ottenimento di questa licenza è un importante traguardo per Crypto.com, che rafforza la sua presenza nel Regno Unito e la sua posizione come leader globale nel settore delle criptovalute.

Il Regno Unito è un mercato estremamente importante per la nostra attività e per l’industria in generale“, ha affermato Kris Marszalek, CEO di Crypto.com. “Siamo orgogliosi di collaborare con un leader normativo globale come la FCA nella nostra ricerca collettiva di innovazione responsabile per le criptovalute.

Questa è solo una delle numerose licenze che Crypto.com è riuscita ad ottenere, tra cui:

  • Singapore: licenza Major Payment Institution (MPI) per Digital Payment Token (DPT) e licenza MPI per l’emissione di moneta elettronica, emissione di conti, servizi di trasferimento di denaro transfrontalieri e nazionali
  • Stati Uniti: licenza di Derivatives Clearing Organization (DCO) e Designated Contracts Market (DCM) dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC)
  • Francia: registrazione come Digital Asset Service Provider (DASP) dall’Autorité des marchés financiers (AMF)
  • Dubai: approvazione della licenza preparatoria MVP e della licenza di fornitore di servizi di asset virtuali in attesa dell’approvazione operativa da parte della Dubai Virtual Assets Regulatory Authority (VARA)
  • Corea del Sud: registrazione del fornitore di servizi di asset virtuali ai sensi della Legge sulle transazioni finanziarie elettroniche
  • Australia: approvazione della registrazione come fornitore di cambio valuta digitale e operatore indipendente di rimesse da parte di AUSTRAC; licenza australiana per i servizi finanziari e licenza di credito australiana da parte della Australian Securities and Investments Commission (ASIC)
  • Spagna: registrazione come Virtual Asset Service Provider (VASP) presso la Banca di Spagna
  • Italia: iscrizione presso l’Organismo Agenti e Mediatori (OAM)
  • Grecia: registrazione da parte della Commissione ellenica per il mercato dei capitali
  • Cipro: registrazione da parte della Securities and Exchange Commission
  • Isole Cayman: approvazione normativa da parte dell’Autorità monetaria
  • Canada: impegno di pre-registrazione presso la Ontario Securities Commission e il Canada Securities Administrators

Potete scaricare l’app di Crypto.com ed ottenere 25$ qui.

Source: criptovaluta.it, crypto.com

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page