Cristiano Ronaldo e Binance pubblicano l’allenamento con gli holder NFT mentre la causa in tribunale continua

Cristiano Ronaldo, la superstar del calcio, sta onorando alcune promesse fatte agli acquirenti dei suoi token non fungibili (NFT), nonostante i tentativi in corso di portare la leggenda dello sport in tribunale negli Stati Uniti.

Il 25 gennaio, Binance ha condiviso un video in cui Ronaldo gioca a calcio con alcuni fan e acquirenti dei suoi NFT. Insieme a Khaby Lame, collega endorser di Binance, e alla calciatrice croata Maria Marković, Ronaldo si è allenato con gli acquirenti degli NFT e ha condiviso alcuni consigli per migliorare il loro gioco.

Nel 2022, Cristiano Ronaldo ha siglato una partnership NFT pluriennale e ha lanciato la sua prima collezione NFT in collaborazione con Binance. L’accordo prevedeva la creazione di diverse collezioni NFT con Ronaldo e l’opportunità di offrire agli acquirenti esperienze esclusive con l’icona dello sport.

In un comunicato stampa inviato a Cointelegraph, Ronaldo ha sottolineato l’importanza del rapporto con i suoi fan, affermando che la possibilità di offrire esperienze e accessi senza precedenti attraverso gli NFT è qualcosa di cui desiderava far parte.

Nel 2023, il calciatore ha continuato a promuovere gli NFT con Binance, persino sottoponendosi a una macchina della verità quando ha presentato la seconda collezione in collaborazione con l’exchange. In quel contesto, Ronaldo ha confermato di possedere NFT, e la macchina della verità ha attestato la veridicità delle sue dichiarazioni.

Nonostante il coinvolgimento di Ronaldo nel settore Web3 abbia ricevuto apprezzamenti da alcuni, altri ritengono che la sua partecipazione alla divisione NFT di Binance abbia contribuito a promuovere investimenti non proprio leciti. Il 27 novembre 2023, gli utenti hanno intentato una class action contro Ronaldo presso un tribunale distrettuale degli Stati Uniti in Florida, accusandolo di “aver attivamente partecipato all’offerta e alla vendita di titoli non registrati in collaborazione con Binance“.

Nonostante l’azione legale, gli utenti di Binance hanno riscontrato difficoltà nel localizzare e contattare Ronaldo, dato che il suo indirizzo in Arabia Saudita è mantenuto privato. Il 16 gennaio, i querelanti hanno presentato una mozione chiedendo di adottare tattiche diverse, come l’invio di avvisi tramite e-mail, piattaforme social (ex Twitter) e pubblicazione sul sito web, sostenendo che ciò sia conforme agli accordi internazionali.

Cristiano Ronaldo

Source: cointelegraph.com

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page