Cos’è un APE COIN?

Qualche settimana fa i proprietari dei Bored Ape Yacht Club (BAYC) hanno scoperto che avrebbero ricevuto presto la loro moneta, ma cosa c’è dietro a questo coin?

ApeCoin è esplicitamente collegato a questi famosi token non fungibili (NFT) ed è molto coinvolto con Yuga Labs, la società che gestisce la proprietà intellettuale dietro le Bored Apes. Ma una campagna di marketing attentamente coordinata si è impegnata molto per dissociare ApeCoin da qualsiasi società convenzionale.

Il messaggio di pubbliche relazioni invece insiste che Ape Coin sia un prodotto di Ape Coin DAO, una nuovissima unità organizzativa governata interamente da possessori di token. Tenere APE ti rende membro del DAO (che è l’abbreviazione di organizzazione autonoma decentralizzata, una sorta di collettivo online incentrato sulle criptovalute); non è nemmeno necessario possedere un Bored Ape NFT per unirti.

Il sito Web ufficiale di ApeCoin considera il token “un livello di protocollo decentralizzato per iniziative guidate dalla comunità che guidano la cultura nel metaverso”.

Bored Ape Yacht Club Metaverse

Cos’è un Ape Coin?

ApeCoin è un token ERC-20, un particolare tipo di criptovaluta presente sulla blockchain di Ethereum. La maggior parte dei social token basati su Ethereum che sono decollati nell’ultimo anno sono costruiti utilizzando questo framework.

A differenza degli NFT, sono pensati per essere “fungibili”: come con bitcoin (BTC), qualsiasi ApeCoin dovrebbe valere esattamente quanto qualsiasi altro ApeCoin e puoi acquistarli e venderli liberamente su quello che è noto come uno scambio decentralizzato , una sorta di postazione di scambio digitale per le criptovalute.

Quasi tutti i principali scambi di criptovalute centralizzati hanno elencato il token subito dopo il lancio. Questo è stato un risultato in sé e per sé, data la natura notoriamente schizzinosa dei principali attori come Coinbase (COIN). Dopo un solo giorno di trading, ApeCoin aveva una capitalizzazione di mercato di quasi $ 2 miliardi; un APE vale attualmente circa $ 14 e la fornitura totale di token è limitata a un miliardo (non tutti attualmente in circolazione).

Il modello di distribuzione di ApeCoin complica ulteriormente la questione dell’agenzia.

Il 62% del totale degli ApeCoin viene messo da parte per i possessori di token e la tesoreria DAO. Per i primi 90 giorni di esistenza di ApeCoin, chiunque possieda una combinazione di NFT del Bored Ape Yacht Club e delle sue due collezioni spin-off, il Mutant Ape Yacht Club e il Bored Ape Kennel Club, può richiedere una certa quantità di APE da Sito web di ApeCoin.

Poiché APE ha un valore discreto ed è già scambiato nelle principali borse, rivendicare queste monete è un po’ come rivendicare denaro gratuito. Per ogni Bored Ape che possiedi, hai diritto a 10.094 APE. Sono circa $ 150.000 ai prezzi odierni, circa la metà di ciò di cui avresti bisogno per comprarti un altro Bored Ape.

Finora, circa 110 milioni di token APE sono stati riscossi dai possessori di NFT. L’altro 38% di ApeCoin è riservato ai “contribuenti iniziali” e anche alla Jane Goodall Legacy Foundation, che sostiene gli sforzi di conservazione dei primati della giungla (nella vita reale).

Yuga Labs riceverà 150 milioni di APE, 10 milioni dei quali (“o un valore uguale”) andranno alla Jane Goodall Legacy Foundation. Successivamente, 140 milioni di APE vanno alle “aziende e persone che hanno contribuito a trasformare questo progetto in realtà” – un gruppo ancora senza nome che molto probabilmente include membri del team di Yuga Labs. E 80 milioni di APE vanno ai fondatori di Yuga Labs. Tutte queste monete sono “bloccate” per i primi 12 mesi, quindi i detentori non possono semplicemente incassare e aumentare il prezzo.

Chi c’è dietro ad Ape Coin?

Secondo il sito Web di ApeCoin e il materiale per la stampa di accompagnamento, ApeCoin viene lanciato da ApeCoin DAO, un nuovo organo di governo di cui sono membri tutti i titolari di APE. Ha lo scopo di mettere in campo proposte dalla comunità, su cui i possessori di token possono quindi votare.

C’è anche un’organizzazione separata chiamata Ape Foundation, che gestirà l’amministrazione DAO quotidiana, la gestione delle proposte e “altre attività che garantiscono che le idee della comunità DAO abbiano il supporto di cui hanno bisogno per diventare realtà”. È il supporto legale per ApeCoin DAO.

Un sottocomitato di Ape Foundation fungerà anche da “board” di ApeCoin DAO, che supervisionerà alcune proposte. Il consiglio iniziale è composto da cinque investitori di criptovalute di alto profilo: il co-fondatore di Reddit Alexis Ohanian; Amy Wu, che guida il braccio di rischio dell’exchange di criptovalute FTX; Maaria Bajwa, di Sound Ventures; Yat Siu di Animoca Brands; e Dean Steinbeck di Horizen Labs. Ogni membro del consiglio ottiene un mandato di sei mesi e il sito Web di ApeCoin promette che i membri DAO potranno votare sui futuri membri.

Da qualche parte nel mezzo di tutto questo c’è una società di consulenza con sede nelle Isole Cayman chiamata Cartan Group, che viene pagata $ 150.000 al mese per un contratto di sei mesi; tutti e cinque gli AIP attivi della DAO, o “Ape Improvement Proposals”, sono stati pubblicati da Brian Tang, il co-fondatore dell’azienda.

Quindi, oltre al protocollo ApeCoin (il codice dietro i token ApeCoin), c’è l’ApeCoin DAO, l’Ape Foundation e la scheda ApeCoin DAO.

Ma ApeCoin non è stato sviluppato dalla comunità di investitori Bored Ape. C’è un buco nero al centro di questa galassia scimmia. Chi ha messo insieme questa cosa?

L’azienda principale dietro il Bored Ape Yacht Club è Yuga Labs, un’entità aziendale tradizionale registrata nel Delaware. Secondo quanto riferito, è in trattative con la società di venture capital Andreessen Horowitz per un finanziamento che lo valuterebbe a $ 5 miliardi, e di recente ha fatto delle mosse per diventare, di fatto, il primo grande monopolio NFT. Yuga Labs è anche responsabile di tutti i principali progetti e acquisizioni che circondano il Bored Ape Yacht Club. Se vuoi fare qualcosa con Bored Ape IP, dovrai passare attraverso Yuga Labs.

In una dichiarazione, Nicole Muniz, CEO di Yuga Labs, ha affermato che “Yuga Labs continuerà a creare prodotti ed esperienze che portano nuove idee ed energia alla comunità”. Yuga Labs ha donato uno speciale NFT unico al tesoro di ApeCoin DAO e prevede di “adottare ApeCoin come token principale per tutti i nuovi prodotti e servizi”, che lega il suo valore alla salute della collezione Bored Ape come un totale.

Tuttavia, Yuga Labs ha insistito sul fatto che non è responsabile di ApeCoin.

Un comunicato stampa, per gentile concessione di una società chiamata Strange Brew Strategies, avverte i giornalisti che “probabilmente si è tentati di scrivere che ApeCoin proviene dal Bored Ape Yacht Club per semplificare le cose, ma non è accurato”.

Cosa posso fare con ApeCoin?

In questo momento, ApeCoin esiste principalmente per la speculazione e il “governo” per il DAO. Ma Yuga Labs ha grandi ambizioni per il token.

Un gioco per cellulare chiamato Benji Bananas, sviluppato da Animoca Brands (il cui co-fondatore, Yat Siu, è nel consiglio di amministrazione della Ape Foundation), sta adottando ApeCoin come una sorta di valuta di gioco. Per 25 ApeCoin, puoi acquistare un abbonamento Benji Bananas, che ti consente di guadagnare “token speciali” nel gioco. Questi token possono quindi essere scambiati con ApeCoins.

Presumibilmente, questo è solo l’inizio di un intero ecosistema alimentato da ApeCoin: Yuga Labs prevede di utilizzare APE come valuta de facto per tutti i nuovi progetti. Anche questo fa parte dell’elemento legale: più puoi fare con il token, al di là delle speculazioni, migliore è la tua possibilità di eludere la SEC.

Se il prezzo regge e i trader al di fuori dell’ecosistema Bored Ape Yacht Club iniziano a prendere posizioni in APE, puoi aspettarti che i casi d’uso si evolvano.

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page

2 commenti

  1. I don’t think the title of your article matches the content lol. Just kidding, mainly because I had some doubts after reading the article.

  2. Hi, could you please explain what is unclear about the article? thanks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *