Cellarverse: La startup che lancia le Cantine Italiane nel web 3.0

CellarVerse è la prima startup che lancia nel metaverso le cantine italiane.

Cellarverse è una società a garanzia limitata (Sagl) di diritto svizzero con sede a Chiasso, è stata fondata da cinque persone fisiche.

I soci hanno optato per questa forma societaria in quanto nello scopo sociale e negli obiettivi societari non c’è l’emissione di token (cryptovalute).

Per quanto riguarda gli Nft (non-fungible token) emessi saranno rappresentativi solo di beni fisici e quindi non assimilabili a partecipazioni societari o strumenti di pagamento.

Cellarverse

è possibile acquistare sul sito anche utilizzando valute tradizionali e senza avere un wallet digitale, la prima vendita di 12 bottiglie numerate di “La Lana” prodotte da Campi Valerio è andata sold out in meno di una settimana.

Si possono comprare dei certificati (NFT) che garantiscono la proprietà della bottiglia ma si può decidere di riceverla a casa quando si vuole.

Inoltre, si possono ricevere anche bottiglie personalizzate da diversi artisti emergenti: il primo sarà Mr. Savethewall, l’artista comasco esponente della street art e divenuto famoso per i suoi murales inusuali.

Oltre ad acquistare certificati delle singole bottiglie a prezzi vantaggiosi è possibile partecipare a una community virtuale, nel metaverso, dove incontrarsi per eventi e momenti di approfondimento, con una user experience immersiva, mentre per le cantine entrare nel metaverso è completamente gratuito.

“A differenza di altri che entrano nel mondo degli NFT con numeri dai 1000 pezzi in su, la nostra idea è quella di rimanere contenuti con i rilasci per creare maggior valore e unicità all’NFT associato alla bottiglia fisica cosi come prodotta dalla cantina o con la collaborazione di un artista”

Spiega il Ceo, Rosangela Mastronardi.

Cellarverse
Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page