Esplorando i Layer 0, 1, 2 e 3: Cosa sono e quali sono le differenze

Quando si parla di blockchain, potresti aver sentito dire che esisono vari livelli soprattutto chiamati Layer. Ma cosa sono esattamente questi “livelli” o Layer e cosa rappresentano nell’architettura della blockchain?

L’architettura della blockchain può essere (Al momento della stesura) suddivisa in quattro livelli, ciascuno con un proprio scopo specifico. Questi livelli costituiscono i mattoni fondamentali che lavorano insieme per creare un sistema decentralizzato, sicuro e trasparente che può trasformare varie industrie e applicazioni.

Il primo strato, chiamato Layer 0, è la componente fisica della blockchain, che include l’hardware e l’infrastruttura che supportano la rete. Questo strato comprende data center, server e altri componenti hardware che facilitano il trasferimento e la memorizzazione delle informazioni.

Passando al Layer 1, ci troviamo nel regno dei protocolli della blockchain. Questo strato comprende il software sottostante che definisce le regole di base e le funzioni della rete. Un esempio di blockchain di Layer 1 è Bitcoin, che utilizza un insieme di regole per convalidare le transazioni e creare nuovi blocchi sulla catena.

Sebbene i layer 0 e 2 siano opzionali, il layer 1 è essenziale in ogni caso, poiché senza di esso non sarebbe possibile condurre nessuna operazione. Nel caso in cui il layer 0 mancasse, il layer 1 assume alcune delle sue funzioni, particolarmente quelle riguardanti la sicurezza. Ethereum rappresenta uno dei più celebri e utilizzati esempi in questa categoria.

Ma cosa succede quando vogliamo migliorare la scalabilità e l’interoperabilità della blockchain? Ecco dove entrano in gioco i Layer 2 e 3. Il Layer 2 è il livello di scalabilità della blockchain, che include soluzioni esterne che aiutano ad aumentare la velocità e l’efficienza della rete. Questi protocolli, come la Lightning Network e Plasma, consentono transazioni più veloci ed economiche elaborandole al di fuori della catena principale e sistemando i risultati sulla blockchain. Il Layer 3, invece, si concentra sull’interoperabilità tra diverse reti blockchain e applicazioni. Questo strato consente alle diverse reti blockchain di comunicare e condividere dati, creando un ecosistema più connesso e flessibile.

Il Futuro della Blockchain: Avanzamenti nei Suoi Strati

L’evoluzione della tecnologia blockchain non si ferma qui. Continui progressi nei livelli 0, 1, 2 e 3 stanno migliorando le prestazioni, la scalabilità e l’interoperabilità della blockchain. Questi avanzamenti consentono l’utilizzo della tecnologia blockchain in una vasta gamma di applicazioni, dai servizi finanziari alla gestione della catena di approvvigionamento e oltre. Il futuro della blockchain si prospetta luminoso, grazie a questi sviluppi.

Layer
  • Layer 0:

Descrizione: Il livello fisico della blockchain, comprendente l’hardware e l’infrastruttura che supportano la rete.

  •  Scopo: Fornire la base fisica per il funzionamento della blockchain, inclusi data center, server e altri componenti hardware.
  • Layer 1:

Descrizione: Il livello di protocollo della blockchain, comprendente il “software” sottostante che definisce le regole di base e le funzioni della rete.

Scopo: Gestire le regole di base e le funzioni della blockchain, come la validazione delle transazioni e la creazione di nuovi blocchi sulla catena.

  • Layer 2:

Descrizione: Il livello di scalabilità della blockchain layer 1, comprendente soluzioni esterne che migliorano la velocità e l’efficienza della rete e ne mantengono la sicurezza.

Scopo: Aumentare la scalabilità e l’efficienza della rete, consentendo transazioni più veloci ed economiche attraverso protocolli off-chain come la Lightning Network e Plasma.

  • Layer 3:

Descrizione: Il livello di interoperabilità della blockchain, permettendo la comunicazione e lo scambio di dati tra diverse reti blockchain e applicazioni.

Scopo: Favorire l’interoperabilità tra reti blockchain e applicazioni, consentendo un ecosistema più connesso e flessibile tramite protocolli come Polkadot, Cosmos e Chainlink.

Source: medium.com, coinswitch.co, thecryptogateway.it

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page