Bari: Realtà Virtuale per Superare la Paura degli Aghi nei Bambini al Giovanni XXIII

L’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari sta attualmente sperimentando l’utilizzo di un visore di realtà virtuale per aiutare i bambini a superare la paura degli aghi durante gli accessi vascolari. La sperimentazione ha mostrato risultati incoraggianti, con la dottoressa Maria Luigia Lasorella, dirigente medico in anestesia e rianimazione, evidenziando che questa modalità aiuta i bambini a gestire l’ansia degli interventi e riduce o evita l’impiego di farmaci sedativi.

Realtà Virtuale

Nel sistema in corso di sperimentazione, sono disponibili due modalità: una attraverso esercizi guidati di respirazione che inducono una sorta di ipnosi clinica e un’altra modalità di gioco che distrae i bambini, consentendo agli anestesisti di eseguire l’intervento. La realtà virtuale ha dimostrato di essere efficace nel ridurre l’ansia preoperatoria, vincere la paura degli aghi e persino evitare la sedazione profonda in alcuni casi.

La dottoressa Lasorella ha raccontato di casi specifici in cui il visore di realtà virtuale è stato utilizzato con successo, come nel caso di un bambino autistico che, al risveglio, desiderava continuare il gioco. In un altro caso, è stato possibile ridurre del terzo l’impiego di farmaci sedativi per un intervento, evitando così la sedazione profonda.

L’utilizzo della realtà virtuale per la preparazione di interventi chirurgici pediatrici è supportato dalla letteratura scientifica, e la dottoressa conclude che questa metodologia è uno strumento rapido che non richiede personale aggiuntivo, consentendo ai bambini di affrontare meglio l’esperienza dell’agopuntura e di altre procedure mediche.

Source: ansa.it, bari.corriere.it, ledicoladelsud.it

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page