Apple permetterà agli sviluppatori di vendere NFT in giochi ed app

Apple ha fatto sapere che permetterà agli sviluppatori di vendere i propri NFT tramite il suo app store, all’interno di giochi ed app, anche se la cosa ha suscitato qualche perplessità nella comunità crypto.

Apple

Molte start up proprio per questo motivo sembrano non essere affatto interessate ad utilizzare l’App store, mentre secondo la societa, molte sarebbero state già le richieste da parte di sviluppatori e start up. Molte start up accusano che le regole che avrebbe imposto loro Apple e le commissioni al 30% rendono impossibile utilizzare l’App Store. 

 

Apple è cercata di correre ai ripari, riducendo la commissione al 15% per le aziende che fatturano sotto al milione di dollari, ma la risposta delle società del settore continua a rimanere assai debole. Basti pensare che il costo delle transazioni media si aggira intorno al 2-3%. 

Apple avrebbe anche richiesto a tutti gli sviluppatori che hanno rilasciato giochi con NFT di trasferirli solo come acquisti in-app. Un regola che lede il principio della disintermediazione tipica degli asset crittografici basati su blockchain, che possono essere trasferiti liberamente tra portafogli crittografici senza necessità di supervisione di terze parti. In tal caso, gli NFT vengono venduti in modalità peer-to-peer senza commissioni aggiuntive ad eccezione delle “commissioni del gas” o di una “tassa di vendita” imposta dal gioco stesso.

Source: cryptonomist.ch

Banksy Bruciato

Grazie per aver letto il nostro Articolo!

Clicca sull' icona per tornare alla home page